Rifiuti bollettino di informazione normativa - direttore: Paola Ficco

Quesiti

1261.

Un impianto autorizzato al recupero di rifiuti metallici non pericolosi ha un parco automezzi ed è autorizzato con licenze di trasporto merci in conto proprio ed è iscritto all’Albo gestori nella categoria 4; allo stato attuale trasporta rifiuti prodotti da terzi con destinazione il proprio impianto oppure rifiuti decadenti dalla propria attività per consegna degli stessi ad impianti terzi autorizzati.
La ditta vorrebbe ampliare la propria attività commerciale aggiungendo anche il trasporto conto terzi dei rifiuti, come vettore puro, riservandosi comunque la possibilità di continuare il trasporto in conto proprio come sopra descritto; secondo la sentenza della cassazione n. 13725/2012 se la ditta si dotasse della licenza conto terzi, che supera il conto proprio, teoricamente potrebbe effettuare entrambe i servizi oppure la lettura della sentenza va intesa come trasporto occasionale e non continuativo di merci in conto proprio effettuato dalla ditta con licenza in conto terzi?

risponde Paola Ficco