Rifiuti bollettino di informazione normativa - direttore: Paola Ficco

Quesiti

1080.

Un’acciaieria, già in possesso di Aia, che però non ricomprendeva fra le attività autorizzate il recupero di rifiuti, in sede di modifica non sostanziale ha richiesto di avvalersi dell’applicazione dell’articolo 216 comma 8 septies Dlgs 152/2006 per poter ricevere e recuperare alcuni rottami ferrosi.
La richiesta è stata inserita nella nuova Aia, senza alcun accenno al tipo di attività di recupero (es. R4 o R13 in attesa di R4). Ci si chiede se, in assenza di precisazioni o prescrizioni specifiche, si possa intendere autorizzato il recupero di rifiuti anche nazionali o solo esteri (comunque unicamente quelli identificati con i Cer riportati nella nuova Aia)?
Si dovrà comunque istituire un registro apposito di carico e scarico per la gestione rifiuti? Seppur non citata si indicherà nella documentazione l’attività di recupero R13 e/o R4?

risponde Paola Ficco