Rifiuti bollettino di informazione normativa - direttore: Paola Ficco

Quesiti

997.

Un trasportatore è affidatario di un Comune per il trasporto dei rifiuti (170904 e 200399) prodotti dai cimiteri. Il viaggio si compie dal luogo di produzione all’impianto di destinazione finale.

Ora il Comune vorrebbe autorizzare un deposito provvisorio presso un’unica area di stoccaggio dalla quale poi conferire (per un vantaggio pratico organizzativo ed economico) all’impianto finale di smaltimento con un unico viaggio (figlio dei piccoli viaggi). In conseguenza di tale ipotetico comportamento, i viaggi derivanti da questa “microraccolta” (luoghi di produzione verso area di stoccaggio) avverrebbero senza formulario di accompagnamento. Può dirsi sufficiente come giustificativo l’autorizzazione del comune per tutelare il trasportatore in tale passaggio?

La sede avrebbe, per questo stesso fatto, le attribuzioni di un’isola ecologica in mancanza di altre certificazioni che la qualifichino come tale?

risponde Paola Ficco