Rifiuti bollettino di informazione normativa - direttore: Paola Ficco

Quesiti

681.

Per sostenere un’iniziativa di solidarietà, può il dipendente di un’azienda, di propria iniziativa (cioè non rivestendo ufficialmente alcun ruolo di rappresentanza dall’azienda per cui lavora), gestire all’interno della stessa una raccolta differenziata separata di un particolare tipo di imballaggi (tappi di plastica) prodotti con presupposti tali per cui il produttore risulta essere l’azienda stessa? Secondo tale configurazione, può il dipendente sostituirsi all’azienda, senza che la stessa venga meno alle norme sulle gestione dei rifiuti, nel ruolo di produttore per canalizzare questa parte di imballaggi verso una gestione separata non eseguita e non controllata dall’azienda cedendo questi rifiuti a soggetti della filiera del recupero con cui l’azienda non ha alcun rapporto? Come può essere interpretata sul piano giuridico una tale situazione?

risponde Paola Ficco