Rifiuti bollettino di informazione normativa - direttore: Paola Ficco

Rubriche


La Rubrica si propone di offrire un supporto operativo alla soluzione dei numerosi problemi interpretativi ed applicativi che sorgono nella produzione, nella gestione e nel controllo dei rifiuti.
La Rubrica non esercita attività di consulenza, diretta o indiretta, e non fornisce supporto a privati per motivi personali.
I Curatori risponderanno solo a quesiti ritenuti, a loro insindacabile giudizio, di valenza generale.
Ciò al fine di operare una collaborazione culturale e conoscitiva con il Pubblico direttamente coinvolto con le tematiche specifiche.
Il servizio fornito dalla Rubrica è gratuito ed è riservato agli abbonati alla Rivista (sia cartacea che on line); pertanto si prega di evidenziare nel quesito il nome del soggetto intestatario dell'abbonamento.
I quesiti (la cui formulazione deve essere chiara, grammaticamente corretta e non deve superare le 10 righe) ritenuti meritevoli di risposta possono essere inviati al seguente indirizzo quesiti@rivistarifiuti.it e troveranno risposta, ogni mese, su queste pagine.


1419. Albo: per lo spazzamento degli urbani occorre la categoria 1

Parole chiave:

Albo gestori

In una gara per l’affidamento del servizio di sgombero neve, indetta da un comune, oltre allo svolgimento del suddetto servizio, è previsto fra le voci del capitolato anche il servizio di pulizia strade, cioè la rimozione della graniglia e dei residui invernali dal manto stradale tramite spazzamento meccanizzato a fine stagione invernale.
Onde evitare possibili ricorsi da imprese concorrenti, sarebbe necessario che la ditta aggiudicataria sia iscritta alla Categoria 1 Attività di spazzamento meccanizzato dei rifiuti di cui all’articolo 184, comma 2, lettera c), Dlgs 152/2006?
Anche se la stazione appaltante non richiede espressamente questa iscrizione?

risponde Paola Ficco
1420. Amianto: per l’inerzia nella rimozione, il condominio può fare una segnalazione all’Asp

Parole chiave:

Amianto

Amministratore di un condominio. Un capannone al confine con il condominio amministrato ha una tettoia in eternit il cui proprietario, anche opportunamente sollecitato, non ne vuole sapere della bonifica. I proprietari degli altri capannoni adiacenti hanno effettuato la bonifica (ricoprendo o sostituendo le tettoie). A tal fine, o comunque per richiedere l’intervento di tecnici qualificati che stabiliscano se e/o come intervenire, si può procedere con un esposto alla Asp competente?

risponde Paola Ficco
1421. Formulario: la versione vigente del “Codice ambientale” non chiarisce l’occasionalità e la saltuarietà del trasporto

L’articolo 193, comma 5, Dlgs 152/2006 esclude dall’obbligo di compilazione del formulario, il trasporto dei rifiuti urbani prodotti effettuato dal produttore degli stessi, nel caso in cui il trasporto sia effettuato in conto proprio verso i centri di raccolta comunale di cui all’articolo 183, comma 1, lettera mm).
Dalla lettura del comma 2 dell’articolo 184 lettera b), sono rifiuti urbani, i rifiuti non pericolosi provenienti da locali diversi da quelli di cui alla lettera a), assimilati agli urbani per qualità e quantità, ai sensi dell’articolo 198, comma 2, lettera g).
Alla luce della lettura coordinata dei due articoli, si ritiene che il trasporto dei propri rifiuti assimilati agli urbani verso il centro di raccolta necessiti della sola iscrizione all’albo nazionale gestori ambientali per la categoria 2-bis e non del formulario. È corretto?

risponde Paola Ficco