Rifiuti bollettino di informazione normativa - direttore: Paola Ficco

Rubriche


La Rubrica si propone di offrire un supporto operativo alla soluzione dei numerosi problemi interpretativi ed applicativi che sorgono nella produzione, nella gestione e nel controllo dei rifiuti.
La Rubrica non esercita attività di consulenza, diretta o indiretta, e non fornisce supporto a privati per motivi personali.
I Curatori risponderanno solo a quesiti ritenuti, a loro insindacabile giudizio, di valenza generale.
Ciò al fine di operare una collaborazione culturale e conoscitiva con il Pubblico direttamente coinvolto con le tematiche specifiche.
Il servizio fornito dalla Rubrica è gratuito ed è riservato agli abbonati alla Rivista (sia cartacea che on line); pertanto si prega di evidenziare nel quesito il nome del soggetto intestatario dell'abbonamento.
I quesiti (la cui formulazione deve essere chiara, grammaticamente corretta e non deve superare le 10 righe) ritenuti meritevoli di risposta possono essere inviati al seguente indirizzo quesiti@rivistarifiuti.it e troveranno risposta, ogni mese, su queste pagine.


1408. Centro di raccolta: gli urbani in uscita, se trasportati dal gestore del servizio pubblico verso il destino finale, viaggiano senza formulario

Parole chiave:

Centri di raccolta

La nostra società svolge servizio pubblico di raccolta rifiuti urbani che comprende anche la gestione di Centri di raccolta autorizzati ai sensi del Dm 8 aprile 2008. Si chiede se l’esenzione del formulario prevista al punto 4 dell’articolo 193, Dlgs 152/2006 è applicabile al trasporto dei rifiuti che effettuiamo dal Centro di raccolta agli impianti di recupero.

risponde Paola Ficco
1409. Formulario: la mancata ricezione va comunicata alla Provincia del detentore

In caso di mancata ricezione della quarta copia del formulario a quale Provincia bisogna darne comunicazione? Alla Provincia competente per territorio del produttore, del trasportatore o del destinatario?

risponde Paola Ficco
1410. Registro: nulla vieta la contestualità dell’annotazione in carico e in scarico, sempreché i termini siano rispettati

È possibile procedere alla registrazione dei carichi negli stessi giorni degli scarichi (conferimenti), anche se la produzione è di 1 giorno o 2 giorni precedenti lo scarico?

risponde Paola Ficco
1411. Rifiuti: gli impianti per i quali è prevista l’Aia non possono essere autorizzati mediante procedura semplificata o Aua

Parole chiave:

Autorizzazioni

È possibile avviare l’esercizio di un’installazione che svolga attività (R3) di recupero di rifiuti non pericolosi per la produzione di Css, ex articolo 216, Dlgs 152/2006, paragrafo 14, allegato 1, suballegato 1, Dm 5 febbraio 1998, per il quantitativo massimo corrispondente (80.000t/anno = 260mg al giorno), indicato in allegato 4 allo stesso decreto? Se è possibile, e ipotizzando l’esclusione dalla Via, si può presentare domanda di Aia ai sensi del Dpr 59/2013 per l’esercizio di tale impianto?

risponde Leonardo Filippucci
Avvocato in Macerata
1412. Trattamento: la stabilizzazione delle polveri può essere un “condizionamento”

Parole chiave:

Recupero e Mps

Avvio in miniera (R5) di un rifiuto trattato per stabilizzare la polverulenza. Da un impianto autorizzato in Aia con le operazioni di trattamento sulla linea di stabilizzazione/solidificazione D9, D13, R5, R7, R12 volendo trattare per ridurre la polverulenza (mediante utilizzo di acqua e cemento) per successivo avvio in miniera estera autorizzata al deposito con operazione R5, quale operazione tra D9, D13, R5, R7 ed R12 può essere utilizzata per il suddetto trattamento? L’R12 ricopre anche il trattamento di stabilizzazione?

risponde Claudio Rispoli
Chimico - Consulente ADR