Rifiuti bollettino di informazione normativa - direttore: Paola Ficco
La qualificata e affidabile informazione normativa sulla gestione dei rifiuti

Rifiuti 2015 - Quesiti e risposte

Raccolta sistematica e ragionata dei Quesiti risolti dalla Rivista Rifiuti – Bollettino di informazione normativa

a cura di Paola Ficco
Vai alla scheda del libro
uscita: novembre 2015
numero pagine: 408
ISBN: 9788866271840
formato: 15 x 21 cm
28,00 euro

Quesiti più letti negli ultimi 30 giorni

949Formulario, le possibili condotte in caso di smarrimento
1282Formulario: la manutenzione lo vuole sempre
1280 Deposito temporaneo: cautele necessarie anche per i rifiuti non pericolosi
1283Registro: l’annotazione è contestuale se tra carico e scarico non c’è soluzione di continuità
918Formulario: se il produttore non riceve la quarta copia deve comunicarlo alla Provincia. Non sono ammesse condotte alternative
658Responsabilità del produttore, il certificato di avvenuto smaltimento può essere richiesto per contratto
1284Registro: è “assimilato” a quello Iva e le operazioni ricominciano da 1 ogni anno
1289Classificazione: l’informazione al laboratorio deve essere completa
1276 Assimilabili e assimilati, il disordine della solita macchia di leopardo nazionale
1285Rifiuti inerti: triturazione e separazione del ferro costituiscono trattamento

Cerca per argomento

Quesiti sui rifiuti

Cosa sono

Ogni numero della rivista contiene la rubrica "Quesiti" con tutti gli interrogativi in materia di rifiuti sottoposti al Direttore della rivista, l'avvocato Paola Ficco.

Chi può sottoporre quesiti

Solo gli abbonati a "Rifiuti" e "Rifiuti on line" possono sottoporre i propri casi.
Il Direttore responsabile della Rivista seleziona e pubblica i quesiti di interesse più generale.

Le richieste vanno inoltrate a quesiti@rivistarifiuti.it

Quesito del mese

La Circolare 4 agosto 1998, su tenuta e compilazione del registro di carico e scarico, alla lettera d) dispone che “nel caso in cui il trasporto non sia accompagnato da stoccaggio intermedio (cioè quando il trasportatore prende in carico i rifiuti e li consegna direttamente ad uno smaltitore/recuperatore terzo) è possibile effettuare una sola registrazione contestuale di carico e scarico dei rifiuti trasportati. In questo caso, nel registro dovranno essere indicate le date di inizio e di fine trasporto”.
L’operazione di carico/scarico contestuale può essere registrata solo se il carico e lo scarico avvengono nello stesso giorno, oppure anche quando avvengono in giorni diversi, entro comunque il termine previsto?

Risponde Paola Ficco

La Circolare Ambiente/industria del 4 agosto 1998 ha riguardo alla mancata interruzione del trasporto ad opera di uno stoccaggio intermedio. Quindi, la possibile annotazione contestuale si ha quando l’inizio e la fine del trasporto sono collegati senza soluzione di continuità.
La contestualità è dunque ipotizzata in relazione all’assenza di tale stoccaggio intermedio e non ai momenti delle operazioni di carico e scarico. Quindi, se lo stoccaggio non c’è si ritiene che la contestualità sia rispettata anche se le annotazioni sono apposte in giorni diversi purché entro termini previsti dall’articolo 190, comma 1, Dlgs 152/2006.
Se le date non potessero essere diverse, non avrebbe avuto senso prevedere nella Circolare che nel registro occorre indicare “le date di inizio e di fine trasporto”.



Tratto da: Rifiuti n. 260 aprile 2018

Rifiuti bollettino di informazione normativa - Registrazione Tribunale di Milano n. 451 del 22 agosto 1994 - ISSN 2499-0949