Rifiuti bollettino di informazione normativa - direttore: Paola Ficco

Valutazioni e proposte

Le pagine che seguono sono dedicate agli Sponsor del presente numero della Rivista Rifiuti - Bollettino di informazione normativa, da oltre due decenni al fianco di operatori pubblici e privati nel difficile compito di gestire “davvero” i rifiuti.
L’economia circolare, che fa riferimento al principio di sostenibilità, intesa come integrazione tra economia, ambiente e sistemi sociali indurrà un profondo cambiamento nella produzione e nel consumo. I rifiuti saranno al centro di questo nuovo paradigma.
Si parla molto della direttiva sull’economia circolare che, ancora in itinere, non cambia la definizione di rifiuto. Nonostante questa risalga a ben 42 anni fa (Direttiva 75/442), quando l’economia era solo lineare. Sull’End of waste e i sottoprodotti, nonostante l’impegno ministeriale, tutto appare un po’ frenato.
La definizione di rifiuto, che rimane fondata sul “disfarsi”, potrà favorire o deprimere un normale sviluppo dell’economia circolare? Perché l’End of waste e i sottoprodotti non riescono ancora ad affermarsi in Italia con la forza e il rispetto che l’economia circolare gli deve? Ci sono proposte specifiche che desidera esprimere a nome del settore che rappresenta?