Rifiuti bollettino di informazione normativa - direttore: Paola Ficco
La qualificata e affidabile informazione normativa sulla gestione dei rifiuti
Nell'ultimo numero:

Rifiuti n. 251 giugno 2017

Il numero di giugno si apre con il punto di Pasquale Fimiani sui limiti applicativi del sistema estintivo delle contravvenzioni ambientali. La legislazione si focalizza sul regolamento Ue 2017/699 sulle modalità di calcolo Aee-Raee. La giurisprudenza evidenzia la sentenza del mese e quelle più recenti in materia di rifiuti. Completano il numero le rubriche, tra cui i Quesiti risolti e il Focus Regioni.

Vai al sommario »


Da molti anni RIFIUTI è il più qualificato e affidabile punto di riferimento nel complesso scenario della gestione dei rifiuti nel nostro paese.

Per garantire il massimo rigore interpretativo, RIFIUTI raccoglie contributi dei maggiori esperti del settore e si vale della collaborazione diretta dei rappresentanti degli Organi normativi.

La rivista è disponibile in abbonamento, nella versione su carta e nella versione OnLine , ed è strutturata nelle sezioni seguenti:
- L'intervento: è una sezione che raccoglie approfondimenti monografici, di interpretazione e orientamento operativo, sulle più recenti novità normative, a firma di autori diversi.
- Legislazione: raccoglie i testi completi, annotati e coordinati, delle Norme nazionali, regionali e comunitarie in materia. A ogni testo si accompagnano uno o più Commenti.
- Giurisprudenza: sentenze e atti giudiziari nazionali e europei, spesso arricchiti da estesi Commenti analitici.
- Prassi: circolari, risoluzioni e altri atti di indirizzo, anch'essi spesso arricchiti da Commenti analitici.
- Rubriche: vi si trovano le risposte ai numerosi Quesiti che gli abbonati possono inviare gratuitamente al Direttore, Paola Ficco, e gli Osservatori tematici: Osservatorio Raee, Tribuna Albo gestori, Focus 231 Ambiente, Focus Rifiuti e sanzioni amministrative, Focus Regioni e altri dedicati ai temi che stanno più a cuore dei Lettori.

In momenti particolarmente delicati dell'evoluzione normativa, RIFIUTI realizza ampi numeri a carattere monografico, che possono superare le 150 pagine diventando "numeri doppi"

A chi è rivolta la Rivista:
operatori specializzati, gestori di rifiuti, amministratori locali, consulenti, ma anche avvocati, docenti e decisori pubblici e privati.

COMUNICATO

Il 16 ottobre 2017 entra in vigore la deliberazione 30 maggio 2017, n. 6 con la quale il Comitato nazionale dell'Albo gestori ambientali ha individuato i requisiti del Responsabile tecnico dell'Albo e le materie, i contenuti, i criteri e le modalità di svolgimento degli esami (verifiche) ai quali il Responsabile tecnico dovrà sottoporsi. Sempre il 30 maggio 2017 l’Albo ha adottato la deliberazione n. 7 relativa ai criteri e alle modalità di svolgimento dell’esame. Il primo esame si svolgerà a Venezia il 19 dicembre 2017.

L'esame si compone di 5 moduli:

  • 1 modulo comune per tutte le categorie interessate
  • 4 moduli specialistici per le categorie del trasporto (1, 4, 5) dell'intermediazione (8) bonifiche (9) e bonifiche amianto (10).

All'interno di ciascun modulo sono indicati gli specifici argomenti. Tali argomenti sono 25 e sono riportati nell'allegato C alla deliberazione 30 maggio 2017, n. 6.

Sul merito specifico di questi 25 argomenti verranno stilati i quiz che saranno diverse migliaia e sarà tra questo enorme numero che verranno scelti (di volta in volta) gli 80 quiz utili per la singola sessione d'esame per il Responsabile tecnico. Tali quiz  sono ancora in corso di approvazione da parte del Comitato nazionale e saranno pubblicati sul sito www.albonazionalegestoriambientali.it. I quiz saranno soggetti a revisione periodica. La loro diffusione dovrà avvenire almeno tre mesi prima della data di inizio degli esami. La risposta esatta vale +1,00; la errata vale -0.50; la risposta omessa vale 0,00. I quiz dovranno essere risolti in 2 ore.


Moltissimi dei contenuti, tuttavia, poiché attingono alla generale disciplina di gestione dei rifiuti, sono già fruibili mediante la frequentazione dei nostri Master e dei nostri Seminari attualmente in programmazione i quali garantiscono una formazione utilissima per la figura del Responsabile tecnico.

La Rivista "Rifiuti", Reteambiente ed EdaPro, a questo punto possono iniziare una seria attività di formazione che, pur non potendo, per il momento, scendere nel singolo dettaglio delle migliaia di quiz, affronta con il consueto rigore tutti i 25 argomenti previsti dai 4 moduli indicati nella deliberazione del 30 maggio 2017, n. 6 allegato C.

La programmazione inizierà da settembre.

formazione sui rifiuti
3 Luglio 2017
Formulario, Registro, Mud e Sistri: la tracciabilità dei rifiuti
Milano, Hotel Michelangelo Milano - Piazza Luigi di Savoia, 6
7 Luglio 2017
La classificazione dei rifiuti e il certificato analitico
Milano, Hotel Michelangelo Milano - Piazza Luigi di Savoia, 6
2 Ottobre 2017
Le discariche
Milano, Hotel Michelangelo Milano - Piazza Luigi di Savoia, 6

La versione On Line

La Rivista On Line riproduce pagina per pagina la Rivista su carta, ma il prodotto è arricchito da una serie di documenti di approfondimento e di servizi interattivi.

La versione su carta

La Rivista su carta è in formato cm 21x29.7, stampata a due colori. Il numero di pagine può variare in modo consistente da mese a mese: si può andare dalle 60 pagine dei numeri più contenuti fino alle quasi 200 pagine dei numeri doppi.

Numeri speciali

In momenti particolarmente delicati dell'evoluzione normativa, RIFIUTI realizza ampi numeri a carattere monografico diventando anche "numeri doppi". Gli SPECIALI sono in vendita come numeri singoli ed esclusivamente nel formato cartaceo; previsti sconti per acquisti di più copie.

Rifiuti bollettino di informazione normativa - Registrazione Tribunale di Milano n. 451 del 22 agosto 1994 - ISSN 2499-0949